Benevento, lancio di fumogeni: DASPO a un tifoso frusinate



0

DASPO anche per un ultrà sannita e per la squadra del Real Forchia

daspoDASPO in arrivo per un tifoso frusinate, accusato di aver acceso e lanciato un fumogeno in curva nord in occasione della gara di Lega Pro, che si è disputata allo stadio Ciro Vigorito tra Benevento e Frosinone lo scorso 9 marzo.

La notizia è stata resa nota dalla Digos della Questura di Benevento, che al termine delle indagini ha denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica l’ultrà gialloblu: si tratterebbe di M.S., un giovane di 25 anni.

La Digos è giunta alla identificazione del tifoso ciociaro attraverso l’acquisizione delle immagini registrate dal sistema di video sorveglianza dello stadio sannita.

Il Daspo, reato regolato dall’art. 6bis della Legge 401/1989 e punito con la reclusione da uno a quattro anni, è stato applicato per due anni, con obbligo di firma presso gli Uffici della Questura, anche per P.C., 37enne tifoso giallorosso. L’uomo, durante i controlli effettuati prima della gara tra Benevento Gubbio, è stato trovato in possesso di tre petardi.

Il Questore di Benevento, Salvatore La Porta, ha emesso la diffida anche per i giocatori del Real Forchia. Il procedimento, abbinato alla squalifica inflitta dal Giudice Sportivo, vieterà ai responsabili dell’aggressione, avvenuta nei confronti dell’arbitro durante la gara di terza categoria tra Paolisi Real Forchia di domenica scorsa, non solo di partecipare come calciatori alle gare, ma soprattutto di assistere come spettatori a qualsiasi tipo manifestazione sportiva, sia in ambito nazionale che europeo.

Leggi anche