Brini: “A Matera l’attenzione dovrà essere a mille”

0
Matera

“Sabato a Matera dovremo fare una grande gara soprattutto sotto l’aspetto mentale. Spero di vedere una squadra attenta e che dimostri di essere superiore all’avversario”

Il big match contro il Matera è oramai alle porte e dell’importanza della gara contro i biancoazzurri ne sono consapevoli gli stregoni, con il tecnico Fabio Brini e il portiere Riccardo Piscitelli che hanno incontrato gli operatori della stampa al termine dell’allenamento di questo pomeriggio. Il primo a prendere la parola è stato il tecnico marchigiano che ha fatto il punto della situazione riguardo la condizione fisica della squadra. “La squadra, eccetto Alfageme, Campagnacci e Vitiello che si stanno allenando a parte, sta abbastanza bene. In merito a loro tre verificheremo meglio le loro condizioni al termine dell’allenamento di rifinitura di venerdì, con Campagnacci che avverte dei dolori muscolari per via della stanchezza dovuta al fatto che ha quasi sempre giocato”.

Turno di sabato da considerarsi cruciale. “Noi penseremo a giocare la nostra gara dalla quale proveremo a ottenere il massimo, poi è importante che ci sia la contemporaneità con la gara della Salernitana”.

Errori commessi nella gara d’andata contro i lucani e da non ripetere nella città dei Sassi. “Rispetto al match d’andata dovremo migliorare l’atteggiamento mentale. Contro qualsiasi squadra si deve lavorare sempre con il miglior atteggiamento e abbassare l’attenzione nel corso della gara ci rende molto vulnerabili. I ragazzi sono consapevoli di ciò e proveranno a non commettere tale errore. Mi aspetto quindi di vedere una squadra attenta e che dimostri di essere una squadra da seconda in classifica”.

Ritorno di Piscitelli tra i pali. “Riccardo deve stare tranquillo e sabato dovrà ripetere ciò che ha fatto contro la Reggina. Ora è il suo momento e se darà tranquillità al reparto continuerà a giocare lui”.

Dodici punti di penalizzazione alla Reggina e otto al Novara, con i piemontesi scivolati in quarta posizione e che rappresenterebbero allo stato attuale l’avversario nel primo turno dei play off. “Penso esclusivamente a queste quattro partite che mancano da qui alla fine del campionato, né io né i calciatori pensiamo a quello che è successo oggi e agli eventuali play off”

Terminata la conferenza del tecnico, è stata la volta di Riccardo Piscitelli rispondere alle domande dei cronistPiscitellii. “Sono pronto a dare il mio contributo. È stata dura stare fuori e nelle partite in cui sono chiamato a giocare cerco di fare sempre meglio. Sia con me che con Pane non ci sono mai stati particolari problemi, Pasquale poi è un ragazzo eccezionale sotto ogni punto di vista”.

Capitolo infortuni subiti. “Spero che siano finiti per davvero. Sono stato abbastanza sfortunato, ma adesso sono contento di aver recuperato”.

Gara di sabato a Matera. “Mi aspetto una partita aperta, molto offensiva su entrambi i fronti. Loro nella gara d’andata ci hanno creato molti problemi”.

Giornata di sabato fondamentale. “Sì quella di sabato è una giornata cruciale del campionato, ne siamo consapevoli di questo fatto e abbiamo l’obbligo di portare a casa i tre punti per continuare a credere nel primo posto”.

Squadra che eviterebbe negli eventuali play off. “Noi possiamo giocarcela con tutti. Non c’è una squadra che temo in particolare”.

L’episodio della parata su Balistreri contro la Reggina. “È stato un intervento fondamentale, mi ha fatto risentire in campo a tutti gli effetti”.