Brini: “Ci aspetta un’altra gara importante”



0
importante

“Il Foggia è una squadra pericolosa, stanno facendo bene e hanno una classifica importante. Dovremo limitare le loro sortite offensive”

Nella tarda mattinata odierna Fabio Brini ha incontrato gli operatori dei media nella sala stampa di Paduli. Il tecnico marchigiano ha iniziato a parlare partendo dalla condizione della squadra. “La squadra si sta preparando nei migliori dei modi per la partita di sabato, ci aspetta un’altra gara importante. Spero di poter contare su tutti gli elementi che per adesso ho a disposizione e che da qui alla partita nessuno abbia problemi. Non si rischia un giocatore quando non è al massimo della condizione e per questo motivo Alfageme sabato contro il Savoia non è stato della gara”. Il Foggia: “È una squadra pericolosa, stanno disputando un buon campionato e hanno una classifica importante. Dovremo interpretare nei migliori dei modi la partita a livello mentale e cercare di limitare le loro sortite offensive. Occorrerà testa e corsa, ingredienti che abbiamo dimostrato di avere”. Cammino della squadra: “I miei ragazzi non sono abituati a guardare la classifica, la strada da percorrere è ancora tanta. In questi mesi abbiamo avuto una continuità di risultati, ma c’è sempre un po’ di rammarico perché avremmo potuto avere qualche punto in più. Ai miei ragazzi finora non ho mai detto bravi per quello che stanno facendo, ma spero di farlo più avanti”. Ha poi glissato sulla domanda inerente il calciomercato: “È probabile che da qui alla fine non faremo più nulla”. 

importanteAl termine della conferenza del tecnico, in sala stampa è giunto Gennaro Scognamiglio. Per il difensore giallorosso un punto di forza del Benevento è rappresentato dalla solidità del gruppo: “Questo è un gruppo molto unito, affiatato. È bello stare sempre insieme ai miei compagni, andare a cena con loro o per un’uscita pomeridiana”. Dopo questa premessa ha analizzato l’ultima fase del campionato: “Veniamo da cinque vittorie consecutive, ma sostanzialmente non abbiamo fatto nulla, perché non abbiamo allungato sulla Salernitana. Questo è un campionato difficile anche per i tanti derby e la gara di sabato contro il Savoia è stata una dimostrazione”. Saluto ai tifosi del Savoia al termine della gara: “Siamo andati a salutarli per l’amicizia che c’è con la tifoseria del Benevento, vorremmo che ogni volta sia sempre così”. Il Foggia: “Ha un parco attaccanti importante e proveranno a farci male. Giocano all’attacco e inevitabilmente concederanno qualcosa, dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che si creeranno”. Testa a testa con la Salernitana: “È una bella lotta, se le dovessimo vincere tutte saremo davanti noi. È difficile che ciò però possa accadere, ma allo stesso tempo ci teniamo a concludere questo campionato davanti a tutte”. Solidità difensiva: “Avere tre difensori centrali importanti per la categoria è un punto di forza per tutte le squadre che mirano a vincere”.

Leggi anche