Brini: “Vincerà chi avrà la mente più libera”



0
Benevento

Il tecnico del Benevento, Fabio Brini, ha incontrato gli operatori dei media nella classica conferenza settimanale. “Bisogna andare in campo con la consapevolezza di saper fare qualcosa”

Il derby con la Salernitana si avvicina sempre di più a grandi passi e questo pomeriggio il tecnico del Benevento, Fabio Brini, ha fatto il punto della situazione nella sala stampa di Paduli. La prima tematica trattata ha riguardato lo stato fisico della squadra. “I ragazzi stanno abbastanza bene, anche Kanoutè così come Melara ha cominciato a lavorare  con il resto del gruppo e c’è la possibilità che entrambi vengano almeno convocati per sabato. Doninelli oggi ha preso parte per la prima volta dopo l’infortunio alla partitella, ed è importante che stia già in mezzo al campo, anche se è presto per averlo a disposizione. Restano da recuperare Allegretti e De Falco”.

Match dell’Arechi. “I ragazzi dovranno fare la partita che hanno sempre fatto e non avvertire troppo la tensione. Bisogna andare in campo con la consapevolezza di saper fare qualcosa e alla fine la squadra che si è fatta influenzare meno sotto l’aspetto psicologico porterà a casa un grande risultato”.

Brini
Brini nella conferenza odierna

Accontentarsi del pareggio. “Al termine della gara se dovesse essere quello il risultato lo accetterò, ma prima la squadra dovrà giocare”.

Assenze nella Salernitana di Trevisan e Pestrin. “Hanno giocatori che possono sostituirli tranquillamente, ciò vale però anche per noi”.

Rientro di Vitiello. “È un giocatore d’esperienza ed è importante averlo a disposizione, così come è importante poter contare su Agyei”.

Il tecnico si è detto poi contrariato riguardo al fatto che contro il Barletta la sua squadra abbia offerto una brutta prestazione. “Non sono d’accordo con chi dice che sabato abbiamo giocato male, anzi  il Benevento ha mostrato grande carattere, riuscendo a venire fuori da una situazione difficile che si era creata”.

Si poi tornati a parlare dell’imminente derby contro i granata e del trovarsi di fronte ad un Arechi gremito. “Ciò rappresenterà uno stimolo in più, allo stesso tempo però non ci saranno soltanto i tifosi della Salernitana ma anche i nostri tifosi”.

Accoglienza “calda” nei suoi confronti. “A Salerno anche quando c’ero io in panchina non si sono mai avuti problemi di tale genere e non penso che ci saranno sabato”.

Ha concluso la conferenza con una riflessione. “Della Salernitana non invidio nulla perché ho a disposizione una squadra che così come la Salernitana sta disputando un grande campionato”. 

Leggi anche