Duomo di Benevento, aperta la Porta Santa



0
Duomo
Duomo di Benevento, aperta la Porta Santa

Aperta dall’Arcivescovo Andrea Mugione, al Duomo di Benevento, la Porta Santa per il Giubileo della Misericordia. Mugione: “Aprite le porte del cuore”

 Nel pomeriggio di ieri presso il Duomo di Benevento, l’arcivescovo Andrea Mugione ha aperto la Porta Santa per il Giubileo della Misericordia, indetto da Papa Francesco l’ 8 dicembre.

DuomoLa cerimonia religiosa si è svolta alla presenza delle autorità  civili, militari della cittadina sannita e di moltissime persone.

Presenti  il Sindaco di Benevento, Fausto Pepe e il prefetto Paola Galeone. La celebrazione è partita dalla basilica di San Bartolomeo dove il vicario generale, mons. Pompilio Cristino, ha dato lettura del decreto per il Giubileo Straordinario della Misericordia.

Successivamente l’arcivescovo, insieme al popolo beneventano, si è incamminato in processione, lungo corso Garibaldi,  verso il Duomo per aprire ufficialmente la porta santa, dove ha avuto luogo la celebrazione eucaristica.

Duomo
Duomo di Benevento, aperta la Porta Santa

L’arcivescovo, ha ringraziato le autorità intervenute, le forze militari, i volontari, tutti i presenti  e coloro che si sono impegnati per la realizzazione di questo evento, ed ha sottolineato nella sua omelia come il compito della chiesa, sia quello “di introdurre tutti alla misericordia, contemplando il volto di Gesù Cristo”.

Ha continuato Mugione, “Apriamo le porte del cuore, della vita, c’è bisogno di ritornare al Signore, celebrando il Giubileo della Misericordia mistero d’amore e mettendo al centro della nostra vita individuale e comunitaria Gesù Cristo, il Dio misericordioso, la misericordia può contribuire alla edificazione di una nuova umanità”.Tutti abbiamo bisogno di essere liberati dall’amore della misericordia”Alla fine della sua omelia, l’arcivescovo, ha affidato la chiesa beneventana a Maria madre della misericordia, affinché Essa possa darci “gli occhi della Misericordia, parole di Misericordia e mani di Misericordia”. 

Leggi anche