Gay Pride a Benevento: c’è l’adesione del Gruppo Psicologi Sanniti



0

Il Gruppo Psicologi Sanniti aderisce al Benevento Campania Pride, che si terrà in città nel pomeriggio di domani. “L’omosessualità non è una malattia”

Il Gruppo Psicologi Sanniti aderisce al Benevento Campania Pride, che si terrà il 6 giugno, a Benevento, alle ore 15.

Dichiareremo tutti insieme che l’omosessualità non è una malattia.

Questa affermazione non è da considerarsi un’opinione, bensì un dato ormai acclarato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità sin dal 1990. L’eliminazione dell’omosessualità dalla lista dei disturbi mentali nel 1973 ha segnato una data storica in tal senso.

Sono trascorsi più di quarant’anni, ma purtroppo ancora si riscontrano atteggiamenti poco illuminati nei confronti delle questioni riguardanti la sessualità e l’orientamento sessuale.

Sempre più incalzanti, in questo periodo storico, sono i rigurgiti sessisti ed oscurantisti. Gli psicologi riconoscono l’onere e la responsabilità di dover contribuire ad eliminare le discriminazioni, per la giusta considerazione e per il giusto rispetto verso tutte le persone, di ogni orientamento sessuale, perché apparteniamo a un solo genere: quello umano. L’Ordine degli Psicologi della Campania è stato tra i primi a codificare Linee Guida per la presa in carico di persone omosessuali: Sensibilizzare gli psicologi sulle tematiche inerenti il “mondo omosessuale” significa contrastare i processi di pensiero stereotipati nonché prevenire le pratiche discriminatorie.

Lo psicologo non può considerare l’omosessualità come una patologia ma deve necessariamente concepirla come una varietà naturale dell’espressione erotica ed affettiva, onde evitare di esporre persone che abbiano un orientamento omosessuale ad un eventuale aumento del disagio emotivo.

Un corteo del Gay Pride
Un corteo del Gay Pride

Il Gruppo Psicologi Sanniti invita pertanto tutti i cittadini a partecipare in massa a questo evento, per sollecitare la piena attuazione di tutti i diritti, senza distinzione di genere, tra cui il diritto a costituire una famiglia anche tra persone dello stesso sesso, consapevoli del fatto che famiglia è dove c’è amore, rispetto e reciprocità.

Il comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Moschella, in vista di tale manifestazione ha predisposto anche un piano traffico riguardante le strade interessate dall’evento. È stata predisposta, infatti, la chiusura al traffico di Piazza Risorgimento, in quanto in tale luogo saranno allestite strutture connesse alla manifestazione. Sarà chiusa al traffico anche Piazza Vari, in cui è previsto un concerto musicale. La Piazza, situata  in zona a traffico limitato dove già è vigente il divieto di circolazione, nella circostanza non sarà possibile consentire alcuna eccezione.

Nelle zone interessate saranno pertanto collocati prima dell’inizio dell’evento divieti di sosta e fermata, significando che i veicoli parcheggiati saranno rimossi con carro gru.

Leggi anche