La tecnologia a supporto della “spending review”, costi abbattuti e rete venti volte più veloce



0

Zero spese per una migliore infrastruttura di rete. La tecnologia a supporto della “spending review”, abbattuti costi delle trasmissioni di circa 75mila Euro l’anno

La Provincia di Benevento ha completato in queste ore la messa in rete dei propri Uffici, sparsi per il territorio, abbattendo i costi delle trasmissioni di circa 75mila Euro l’anno.

Lo comunica il Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci che ha preso atto della conclusione del lavoro a suo tempo affidato al Centro Servizi Territoriale Consorzio Sannio.it, entità nata il 23 novembre 2006 per volontà proprio della Provincia con l’intento di offrire ai piccoli comuni sanniti una vasta gamma di servizi nell’ambito dell’e-government.

La tecnologia a supporto della “spending review”, costi abbattuti e rete venti volte più veloce
La tecnologia a supporto della “spending review”, costi abbattuti e rete venti volte più veloce

La Provincia di Benevento ha dato corso a questo progetto di buone pratiche, generando economie e migliorando i propri servizi, grazie al “Progetto integrato di Monitoraggio e Larga Banda”. Obiettivo del progetto è stata la razionalizzazione dei costi e potenziamento dei servizi per il collegamento Internet wireless punto-punto per tutte le sedi dei propri uffici collegamenti.

Come detto, la progettazione e l’esecuzione della progettazione è stata affidata al Centro Servizi Territoriale Consorzio Sannio.it, una realtà consolidata che ha sede presso la ex Caserma Guidoni al Viale degli Atlantici di Benevento da dove eroga servizi ai 52 Comuni sanniti consorziati generando, come in questo caso, delle reali “best practice”.

Dopo una fase sperimentale, seguita alla installazione delle strumentazioni ed apparecchiature per il wireless, è stata sensibile la soddisfazione per il personale degli Uffici della Provincia che da tempo richiedevano un miglioramento dei servizi internet. I primi test eseguiti in data 18 giugno 2015 da un pc degli uffici di Via XXV Luglio, ad esempio, rendono tangibili i risultati conseguiti con la velocità di connessione. Essa infatti è cresciuta di circa venti volte a costo zero.

L’idea di virtualizzare in un’unica sede gli uffici della Provincia mediante il wireless, ha spiegato l’ing. Basco, direttore tecnico del CST, è una soluzione da attuare in tutte le strutture pubbliche con sedi staccate. L’abbattimento certo della spesa si ottiene riunendo in un unico contratto di fornitura sia i collegamenti internet che telefonici di tutte le sedi.

Il Presidente della Provincia, nel prendere atto della conclusione del lavoro di ammodernamento, ha ringraziato vivamente tutti coloro che si sono adoperati per il Progetto ed in particolare i vertici amministrativi e tecnici del CST. “È un passo importante per il superamento del digital divide – ha detto Ricci. Naturalmente molto ancora resta da fare per tutto il territorio, ma una Amministrazione pubblica più efficiente è una buona premessa in questa direzione”.

Leggi anche