Lega Pro, girone C: il punto sulla decima giornata

0
Foggia
Playoff Lega Pro: Foggia e Pisa ipotecano la finale

La Casertana supera il Martina Franca e si conferma la capolista del girone. Successi importanti anche per Messina e Cosenza, solo un pari per il Foggia. Cade il Lecce 

Con la vittoria per 1-0 ottenuta contro la Paganese, il Benevento è tornato subito al successo dopo la sconfitta nel derby contro la Casertana. Proprio i falchetti sempre al “Pinto” hanno superato per 2-0 il Martina Franca. A decidere l’incontro, una rete per tempo, gli ex giallorossi Negro e Mancosu, con i ragazzi di mister Romaniello che salgono a quota ventuno e si confermano in vetta alla classifica del girone.

Girone
Lega Pro, girone C: il punto sulla decima giornata

Al secondo posto, distaccato di due lunghezze c’è il Messina, vittorioso per 2-0 a Melfi. I siciliani hanno scavalcato in graduatoria il Foggia, bloccato sull’1-1 a Ischia e costretti a terminare la gara in nove a causa delle espulsioni per doppia ammonizione di Di Chiara e Agostinone. A quota diciassette punti, gli stessi del Benevento, c’è anche il Cosenza, vittorioso al San Vito contro la Lupa Castelli Romani per 2-0. È terminato sull’1-1 il derby Catania – Akragas, con gli etnei che rimangono immischiati nella zona retrocessione. Dopo tre successi di fila arriva il primo stop per il Lecce di Braglia, sconfitto 2-1 a Catanzaro. Al “Ceravolo” i padroni di casa grazie alle reti di Giampà e Razziti sono riusciti a ribaltare l’iniziale vantaggio di Doumbia per i salentini. Sono terminate sullo 0-0 Matera – Juve Stabia e il derby Monopoli – Fidelis Andria.

RISULTATI

Ischia – Foggia 1-1

Cosenza – Lupa Castelli Romani 2-0

Melfi – Messina 0-2

Matera – Juve Stabia 0-0

Benevento – Paganese 1-0

Catania – Akragas 1-1

Monopoli – Fidelis Andria 0-0

Casertana – Martina Franca 2-0

Catanzaro – Lecce 2-1

Classifica: Casertana 21; Messina 19; Foggia 18; Benevento (-1), Cosenza 17; Akragas, Lecce 15; Fidelis Andria, Paganese 13; Juve Stabia 12; Ischia (-4), Monopoli 11; Melfi (-2), Matera 8; Catania (-11) 7; Lupa Castelli Romani 6; Martina Franca (-1) 5.

Catania 11 punti di penalizzazione

Ischia 4 punti di penalizzazione

Melfi 2 punti di penalizzazione

Benevento e Martina Franca 1 punto di penalizzazione