L’Uds di Benevento risponde alle critiche del Cas

0
Uds

L’UDS risponde alle critiche sollevategli da parte del Collettivo Autonomo Studentesco, in merito alla manifestazione in programma il prossimo 7 Ottobre

Dato che, come in ogni situazione che si rispetti, c’è da ascoltare entrambe le campane, dopo accuse velate presenti nell’ultimo comunicato del Collettivo Autonomo Studentesco e dopo quelle non tanto velate postate su facebook da uno dei suoi componenti, l’UDS Benevento si sente in dovere di dire la propria.

Il Sindacato ammette di aver voluto sostenere l’idea di un proprio striscione in vista della manifestazione studentesca del 7 Ottobre non per rivendicazione del territorio, che non abbiamo e non ci arroghiamo, ma perché, come chi ha seguito le pagine social dell’UDS nelle ultime settimane, portiamo avanti una campagna che non si ferma al 7 Ottobre ma è volta a continuare, una campagna nata quest’Estate e che aspettava questa tappa fondamentale per essere portata ancora più avanti.

Stiamo parlando di una campagna i cui temi coincidono solo in parte con quelli del collettivo, una campagna che verte attorno al referendum costituzionale e sicuramente attorno al nuovo statuto degli studenti e delle studentesse; questo non esclude l’intenzione di sfilare con il Collettivo né l’apprezzamento nei confronti dell’idea di una collaborazione ma si è trattato di un accordo, purtroppo, che si sarebbe creato a pochi giorni dalla manifestazione dopo un determinato lavoro che il Sindacato fa da mesi.

Avevamo immaginato di terminare il corteo in altro modo, strategico rispetto a uno dei temi che fanno parte della nostra campagna.
Ci danno dei verticistici? Informiamo tutti che la decisione della campagna è stata presa nell’ambito di un’assemblea nazionale e con la presenza di tutti i territori, quindi ci dissociamo da questa accusa con fermezza.
Noi abbiamo delle proposte, dei simboli, qualcosa su cui nel nostro territorio i militanti lavorano da anni per costruire, vogliamo avere anche una nostra identità che non per questo vada ad occludere o a ledere l’identità di un’altra associazione.

Ci avevano fatto una proposta, l’assemblea ha deliberato, la risposta è stata portata in un incontro pubblico e non era un “no” secco, non era la mancata voglia di collaborazione ma solo di mantenere ognuno la propria identità mentre si sfilava assieme come studenti. Ed inoltre, non si può parlare di semplice proposta se, esprimendo dei dubbi al riguardo, si ottengono comunicati stampa come quello di stamani.
Aggiungiamo che è deleterio ai fini della manifestazione anche un comunicato dai toni accesi nei nostri confronti.
Detto ciò, l’Uds Benevento si augura solo il meglio per la manifestazione del 7 Ottobre, una giornata per i diritti, per la democrazia.
“I due si uniscono diventando uno senza per questo eliminare la loro dualità.”