Valle Telesina – prostituzione, droga e case d’appuntamento



0
rapina
Apice, rapinati due tecnici del gas

Valle Telesina – Durante un servizio di controllo, scoperto giro di prostituzione, droga e  case d’appuntamento

Al termine di un servizio di controllo del territorio svolto dai militari della Compagnia di Cerreto Sannita è stata denunciata una donna per favoreggiamento della prostituzione, sono stati proposti due fogli di via, segnalata una persona per uso di stupefacenti e rinvenuti circa 15 grammi di droga.

I militari della Stazione di Telese Terme a conclusione di attività di indagini, hanno denunciato per favoreggiamento della prostituzione una 61enne residente nel centro termale. L’attività condotta ha evidenziato che nonostante i precedenti interventi dei militari, erano ricominciate le segnalazioni di cittadini presso la locale Stazione Carabinieri circa la presenza di case d’appuntamento.

In modo particolare, segnalazioni provenienti da mogli gelose e preoccupate per la presenza di avvenenti donne, in prevalenza sud americane, dedite all’attività di meretricio in alcune abitazioni. A queste si aggiungevano le segnalazioni anche di parte di condomini che lamentavano andirivieni anche a notte fonda di uomini da appartamenti dove veniva esercitata la prostituzione da parte di donne che pubblicizzavano massaggi erotici su internet.

I militari a seguito di servizi hanno effettivamente rilevato un intenso e sospetto afflusso di persone, scovando a Telese Terme una casa d’appuntamento con all’interno una dominicana di 22 e una cubana di 42 anni che gestiva gli appuntamenti. Facendo accesso all’appartamento hanno identificato un cliente 35enne di Alife. Da aggiungere che una delle due donne era stata controllata solo qualche settimana fa in una casa di Guardia Sanframondi dove analogamente si prostituiva in un altro appartamento di proprietà della stessa persona che è stata segnalata all’A.G. per il favoreggiamento, previsto dalla Legge Merlin che sanziona chi concede in locazione a scopo di esercizio di una casa di prostituzione e o tollera la presenza di persone dedite alla prostituzione.

prostituzione

Le modalità di contatto dei clienti sono risultati sempre le stesse, il preliminare contatto telefonico o via mail, in cui veniva richiesto e pattuito il tipo di prestazione gradita con un tariffario variabile da un minimo di 70 euro ad un massimo di 500 euro per una intera notte con due donne.

Nel corso dell’attività di controllo del territorio inoltre è stato segnalato dai Carabinieri di Amorosi un 19enne di Montesarchio trovato in possesso di uno spinello ed inoltre sono stati rinvenuti in un casolare abbandonato nella zona periferica di Telese Terme 15 grammi di marijuana, un grammo di hashish e un bilancino di precisione, il tutto contenuto in un sacchetto di cellophane. Sulla droga rinvenuta e sequestrata sono in corso indagini da parte dei militari della locale Stazione.

Leggi anche